Tenuta di Ghizzano di Peccioli (PI)

logo

La Tenuta di Ghizzano, una delle più antiche del territorio pisano, è di proprietà della famiglia Venerosi Pesciolini che si specializza, fin dal suo insediamento risalente al XVI, nella coltivazione di viti e ulivi.

I possedimenti, situati nel comune collinare di Peccioli, comprendono ad oggi circa 350 ettari di terreno di cui: 20 a oliveto, 150 dedicati alle colture cerealicole, 160 divisi tra boschi e pioppeti e ovviamente altri 20 a vigneto. Da questi ultimi, interamente coltivati con agricoltura biodinamica dal 2006, vengono prodotte ogni anno circa 70.000 bottiglie principalmente dai vitigni Sangiovese, Cabernet sauvignon e Merlot.

Il primo vino prodotto dall’azienda è stato il Veneroso con l’annata 1985. Azzeccatissimo blend di Sangiovese (75%) e Cabernet sauvignon (25%) fermentato con lieviti indigeni in tini di legno aperti da 30 ettolitri e maturato per 16 mesi in botti di rovere francese da 500 litri di 2°, 3° e 4° passaggio. L’altro grande vino della cantina è il Nambrot, prodotto da Merlot (60%), Cabernet franc (20%) e Petit verdot (20%). Anche questo fermentato con lieviti indigeni e maturato per 18 mesi in barrique di 1°, 2° e 3° passaggio.

Questi due vini raccolgono da ormai molti anni i massimi punteggi sia sulle guide italiane che sulla stampa internazionale gratificando, sia la lungimiranza di Pierfrancesco Venerosi Pesciolini che ha fortemente voluto conservare i vigneti aziendali anche negli anni di grande crisi, che la tenacia e la professionalità della figlia Ginevra che ha convertito l’azienda alla biodinamica e ne ha dato l’attuale prestigio.

Completano la gamma il Ghizzano rosso, Sangiovese 95% e Merlot 5%, e il Ghizzano bianco da Vermentino 50%, Trebbiano 30% e Malvasia bianca 20%.

“Il Ghizzano” Rosso
“Il Ghizzano” Rosso
“Veneroso” Terre di Pisa DOC
“Veneroso” Terre di Pisa DOC
“Nambrot” Costa Toscana IGT
“Nambrot” Costa Toscana IGT
“Il Ghizzano” Bianco